Street Food a Catania

tour-street-food-catania-cover

Un tour alla scoperta della gastronomia siciliana

Quando si visita una città spesso si ha la curiosità di conoscerne non solo la storia o le sue usanze, ma anche la sua cultura gastronomica.

La storia di Catania attraverso la sua gastronomia

Street Food a Catania

In Sicilia il cibo rappresenta un elemento fondamentale ed è proprio grazie a questo che si può comprendere la sua storia.
Le dominazioni che si sono succedute nel corso dei secoli hanno infatti lasciato il segno sopratutto dal punto di vista culinario. Basti pensare alle abitudini alimentari dei greci, alle prelibatezze dei “Monsù” (i cuochi delle cucine nobiliari), passando ai piatti dell’età araba-normanna o infine alle frattaglie tipiche del periodo ebraico.
In particolar modo furono gli arabi a rivoluzionare le abitudini culinarie dei siciliani introducendo piatti come la cassata o l’arancino di riso, divenuti famosi in tutto il mondo.
Se vorrete quindi conoscere fino in fondo la Sicilia, dovrete partire proprio dal cibo!

Catania, luogo perfetto per un tour gastronomico

Fera 'o Luni
Mercato: Fera ‘o Liuni

Il centro di Catania è ricco di bancarelle e chioschi dove poter assaporare a tutte le ore del giorno cibo da strada… il luogo perfetto per un tour gastronomico!

Partendo dalla nostra casa vacanza, potrete raggiungere la bellissima Piazza Duomo in soli 15 minuti a piedi e lì incontrerete la local guide che vi accompagnerà in questa golosa avventura. La guida vi darà alcune informazioni storiche su Piazza Duomo e sul simbolo della città, U Liotru (l’elefante), collocato al centro della piazza.

Piazza Duomo. Catania

Vi addentrerete poi nella pescheria tra colori, sapori, profumi e le urla dei pescatori che tenteranno di convincervi ad acquistare il pescato del giorno.
Assaggerete formaggi, olive e prodotti sott’olio locali e, ovviamente, l’immancabile cuoppo di pesce, la fritturina di pesce così fresco che riuscirete a sentire persino l’odore del mare.
Chi invece preferisce la carne, potrà gustare un cuoppo con le polpette di carne di cavallo, piatto immancabile nella cucina catanese

La pescheria di Catania

Proseguendo, vi ritroverete in via Crociferi, famosa per la presenza di quattro chiese barocche nel raggio di 200mt e punto di passaggio durante la celebrazione di Sant’Agata, la festa patronale della città che si tiene ogni anno dal 3 al 5 Febbraio.

Via dei Crociferi
Via Dei Crociferi

Lungo il percorso ammirerete Piazza Stesicoro luogo ricco di cultura per la presenza sia dell’Anfiteatro Romano che della Chiesa di San Biagio in cui, secondo la tradizione, si trovava la fornace in cui sant’Agata subì il martirio.

Piazza Stesicoro
Piazza Stesicoro

Proseguendo per la via Etnea, la via principale, ci fermeremo in uno dei bar più famosi della città per degustare il must dello street food siciliano: l’arancino! Altro famoso street food della cucina catanese che assaggerete è la cipollina, pasta sfoglia ripiena di pomodoro, cipolla, mozzarella e prosciutto in una delle piccole panetterie del centro.

Arancino di Catania

Una tappa da non perdere per dissetarvi un po, sarà quella al tipico chiosco che offre bevande di ogni genere: dal seltz limone e sale al mandarinetto.
Chiaramente lo Street Food Tour di Catania non poteva che avere un finale dolce! È infatti riservata alla pasticceria lungo la via principale la parte finale di questo tour. Completiamo quindi in bellezza con granita siciliana e pasta di mandorla.

Granita siciliana e brioche

La chicca è che al termine del tour vi verrà regalato il passaporto “La via dell’elefante”, una piccola mappa per ripercorrere tutte le tappe gastronomiche del tour e portare con voi un ricordo della giornata.

In una sola mattinata avrete sia conosciuto le vie principali della città, la sua storia e la sua cultura, sia assaggiato molti dei prodotti tipici siciliani più importanti.

Cosa desiderare di più?

Per prenotare lo street food tour di Catania, visita Sicilying.com


Ti è piaciuto questo tour?
Prenota la nostra casa vacanze per vivere questa esperienza.

Lascia un tuo commento

Devi effettuare l’accesso per scrivere il tuo commento.